Italiano - English
日本語 - Русский
SIENA - 16-08-2017
   
Home Tartufo Prodotti Chi Siamo Contatti Richiesta Informazioni OFFERTE FOTO RECORD
 
Tuscany Truffle : Tuber Albidium  (Bianchetto o Marzuolo)
Tuber Albidium (Bianchetto o Marzuolo)
Disponibile
Periodo:Dal 10 Gennaio al 30 Aprile
Tuscany Truffle : Tuber Magnatum Pico
Tuber Magnatum Pico
Non Disponibile
Periodo:Dal 10 Settembre al 31 Dicembre
Tuscany Truffle : Tuber Melanosporum Vitt. (Tartufo nero Pregiato)
Tuber Melanosporum Vitt. (Tartufo nero Pregiato)
Non Disponibile
Periodo:Dat 15 Novembre al 15 Marzo
Tuscany Truffle : Tuber Brumale var.Moscatum de Ferry
Tuber Brumale var.Moscatum de Ferry
Non Disponibile
Periodo:Dal 15 Novembre al 15 Marzo
Tuscany Truffle : Tuber Aestivum Vitt. (Tartufo scorzone)
Tuber Aestivum Vitt. (Tartufo scorzone)
Non Disponibile
Periodo:Dal 01 Maggio al 30 Novembre
Tuscany Truffle : Tuber Uncinatum Chatin
Tuber Uncinatum Chatin
Non Disponibile
Periodo:Dal 01 Ottobre al 31 Dicembre
Tuscany Truffle : Tuber Brumale Vitt. (Tartufo nero d'Inverno)
Tuber Brumale Vitt. (Tartufo nero d'Inverno)
Non Disponibile
Periodo:Dat 01 Gennaio al 30 Aprile
Tuscany Truffle : Tuber Mesentericum Vitt. (Tartufo nero ordinario)
Tuber Mesentericum Vitt. (Tartufo nero ordinario)
Non Disponibile
Periodo:Dal 01 Settembre al 31 Gennaio
Tuscany Truffle : Tuber Macrosporum Vitt. (Tartufo Nero)
Tuber Macrosporum Vitt. (Tartufo Nero)
Non Disponibile
Periodo:Dal 01 Settembre al 31 Dicembre
 
 

Tartufo Bianco
Tuber Magnatum Pico

Tuscany TruffleEsso ha un aspetto globoso, con numerose depressioni sul peridio che lo rendono irregolare. La superficie esterna é liscia e leggermente vellutata. Il colore varia dall'ocra pallido al crema scuro fino al verdastro. La sua carne o gleba é inconfondibile e si presenta bianca e giallo grigiastra con sottili venature bianche. Il suo profumo piacevolmente aromatico ma diverso dall'agliaceo degli altri tartufi lo rende unico nel suo genere. Vive in simbiosi con quercie, tigli, pioppi e salici e raramente lo si trova in concomitanza ad altri tartufi. Il tartufo bianco, per nascere e svilupparsi ha bisogno di terreni particolari con condizioni climatiche altrettanto particolari: Il suolo deve essere soffice e umido per la gran parte dell'anno, deve essere ricco di calcio e con una buona circolazione di aria. E' quindi intuibile che non tutti i terreni presentino queste caratteristiche e proprio questi fattori ambientali fanno si che il tartufo bianco diventi un frutto raro quanto ambito. Le zone di ricerca in Toscana sono le Crete Senesi, le colline di San Miniato, Il Casentino e il Mugello. La raccolta è consentita da Settembre a Dicembre.

Tartufo Nero
Tuber Melanosporum Vitt. (Tartufo nero Pregiato)

Tuscany Truffle Il tartufo nero pregiato , nome scientifico TUBER MELANOSPORUM VITT conosciuto come tartufo di Norcia, di Spoleto o truffe de Perigord per i francesi ha un aspetto abbastanza omogeneo e tondeggiante con verruche poligonali.Il colore bruno nerastro della superficie assume sfumature color ruggine allo sfregamento. La carne o gleba é chiara, il suo profumo é intenso, aromatico e fruttato.
Cresce nelle zone collinari e montane in simbiosi con il nocciolo il rovere e la farnia. Dopo il tartufo bianco é considerato il più pregiato a livello commerciale ed é uno dei protagonisti della cucina internazionale.Il periodo di raccolta é da Dicembre a Marzo, le zone vocate sono la Montagnola Senese, il Chianti a cavallo tra le provencie di Siena e Firenze. Dove cresce il tartufo nero di solito la vegetazione scarseggia e sotto l'albero l'erba é rada a causa dell'azione del micelio . E' possibile osservare anche la presenza di una mosca particolare l'Anisotoma Cinnamomea che normalmente deposita le uova nelle vicinanze del tartufo.

Tartufo Bianchetto
Tuber Albinum Pico (Tartufo bianchetto marzuolo)

Tuscany Truffle Il tartufo bianchetto , nome scientifico TUBER BORCHII VITT. E' un tartufo molto ricercato per tradizione nelle zone della Toscana, della Romagna e delle Marche, nonostante abbia un valore commerciale inferiore al tartufo bianco. Esteriormente pu? essere confuso con il Tuber Magnatum, perché in origine si presenta con le stesse caratteristiche, irregolare, liscio e di colore bianco sporco ma quando giunge a maturazione diventa più scuro. Anche la gleba da inizialmente chiara diventa scura. L'odore è la caratteristica che lo contraddistingue dal tartufo bianco, perché se all'inizio è tenue e gradevole in un secondo tempo diventa aglioso e nauseante.
Cresce in terreni di tipo calcareo, spesso nei boschi di latifoglie e conifere. Oltre che nell'entroterra Toscano, cresce in tutto il litorale preferendo le ampie pinete. Il periodo di raccolta è da Gennaio a Marzo. 

Tartufo Estivo
Tuber Aestivum Vitt. (Tartufo scorzone)

Tuscany Truffle Il tartufo estivo o scorzone , nome scientifico TUBER AESTIVUM VITT talvolta raggiunge dimensioni notevoli e si presenta molto simile al tartufo nero. La superficie esterna si presenta con verruche piramidali di colore bruno. Ha un odore aromatico intenso, ma al taglio lo si distingue da quello nero pregiato, perché la gleba non diventa scura, ma tende ad un giallo scuro. Cresce sia in terreni sabbiosi che argillosi, nei boschi di latifoglie ma anche nelle pinete. Si ritrova facilmente in tutto l'areale buschivo Toscano.
E' molto apprezzato ed é utilizzato per la produzione di insaccati e salse. Il periodo di raccolta é da Maggio a Dicembre.

Tartufo Nero Liscio
Tuber Macrosporum Vitt. (Tartufo Nero)

Tuscany Truffle Il tartufo nero liscio , nome scientifico TUBER MACROSPORUM VITT. Anche se esso é poco conosciuto e solitamente non commercializzato é molto apprezzato. Si distingue per l'odore vagamente agliaceo simile al tartufo bianco e la superficie é liscia con piccole verruche. Cresce in simbiosi con pioppi, tigli, quercie e noccioli, praticamente viene ritrovato negli stessi areali del trartufo bianco.

Tartufo di Bagnoli
Tuber Mesentericum Vitt. (Tartufo nero ordinario)

Tuscany Truffle Il tartufo di Bagnoli , nome scientifico TUBER MESENTERICUM. E' una specie molto simile allo scorzone ma si differenzia da esso per l'odore intenso di fenolo. Si presenta scuro e verrucoso ed all'interno la carne é consistente e biancastra con le solite venature bianche. E' un tartufo molto diffuso nel comprensorio del monte Amiata e nel Casentino e viene raccolto più per motivi tradizionali che economici. Cresce in simbiosi con le quercie, i faggi, le betulle e noccioli e lo si trova in autunno e inverno.

 

Copyright 2004 - www.tuscany-truffle.com - Siena Italy
Site by Cor Magis Travel